Salta al contenuto principale

Whistleblowing

Sistema per le segnalazioni anti corruzione

 

ultimo aggiornamento 22/11/2021

 

Linee guida ANAC (Delibera n. 469 del 9/6/2021) in materia di tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza in ragione di un rapporto di lavoro

 

Il whistleblowing è una misura obbligatoria prevista dalla legge anticorruzione e dal Piano Nazionale Anticorruzione e dal Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione di Venis S.p.A., per prevenire l'insorgere di fenomeni corruttivi,  in attuazione dell'art. 54 bis del D. Lgs. 165/2001, introdotto dalla legge 190/2012 e successive modifiche.

 

A tal proposito Venis S.p.A. ha definito una procedura per la presentazione, la ricezione e la gestione delle segnalazioni di illecito ai sensi dell’art. 54-bis D.Lgs. n. 165/2001 (c.d. whistleblowing) e secondo le Linee guida impartite dall’ANAC con delibera numero 469 del 9 giugno 2021. ll software è disponibile sul sito internet aziendale ove è disponibile anche il Regolamento aziendale.

 

I soggetti che possono inviare segnalazioni di illecito al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (di seguito RPCT) di Venis S.p.A. sono i dipendenti della stessa società e i lavoratori e collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi che realizzano opere in favore di Venis S.p.A..

 

La segnalazione ha ad oggetto la commissione di condotte illecite di cui il segnalante sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro e deve essere effettuata nell’interesse dell’integrità di Venis S.p.A.. Costituiscono condotte illecite passibili di segnalazione anche le violazioni delle misure di prevenzione previste dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza (PTPCT) di Venis S.p.A. Le segnalazioni – rese anonime tramite separazione dall’identità del segnalante – sono ricevute dal RPCT di Venis S.p.A.. Tutti coloro che vengono coinvolti nel processo di gestione della segnalazione sono tenuti alla riservatezza. La violazione della riservatezza potrà comportare irrogazioni di sanzioni disciplinari salva l’eventuale responsabilità penale e civile dell’agente.

 

La segnalazione deve avere come oggetto: “Segnalazione di cui all’articolo 54 bis del D.Lgs. 165/2001”.

 

Venis S.p.A., con determina dell'Amministratore Unico ha approvato, ed adottato la disciplina organizzativa e procedurale per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite di Venis S.p.A. con allegato il“ Regolamento per la segnalazione di illeciti e irregolarità: “whistleblowing”, messa a disposizione dei propri dipendenti. Tale regolamento è stato aggiornato a seguito delle Linee Guida, approvate da ANAC con Delibera n. 469/2021.

Prima di procedere con la propria segnalazione, si prega di leggere attentamente le istruzioni operative e tutte le informazioni contenute nelle FAQ.

 

Informativa ai sensi degli artt. 13 e 14 Regolamento UE 2016/679 (GDPR).

Titolare del trattamento è Venis S.p.A. in persona del suo legale rappresentante con sede in San Marco 4934 – 30124 Venezia.

Il Titolare effettua il trattamento dei dati contenuti nella segnalazione, forniti volontariamente dal segnalante, per le finalità istituzionali connesse alla segnalazione di illeciti e irregolarità, in particolare per verificare la fondatezza del fatto oggetto di segnalazione e l’adozione dei conseguenti provvedimenti.

I dati personali sono trattati per adempiere a un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare del trattamento e, con riguardo al trattamento dei dati di cui agli artt. 9 e 10 GDPR, per eseguire i propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei propri pubblici poteri, con particolare riferimento al compito di accertare eventuali illeciti denunciati nell’interesse dell’integrità del Titolare, ai sensi dell’art. 54-bis del d.lgs. n. 165/2001.

Sono destinatari dei dati raccolti a seguito della segnalazione, se del caso, l’Autorità Giudiziaria, la Corte dei conti e l’ANAC. I dati personali raccolti sono altresì trattati dal personale di Venis, che agisce sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine a finalità e modalità del trattamento medesimo.

I dati saranno trattati per tutta la durata del processo e saranno cancellati al termine dello stesso.

Venis assicura agli interessati l’esercizio dei diritti nei casi previsti: l'accesso ai propri dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento).

Gli interessati hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali. Gli interessati potranno esercitare i propri diritti inviando una raccomandata a/r all’indirizzo: Venis, Palazzo Ziani San Marco 4934 –30124 Venezia - oppure mediante richiesta scritta all’indirizzo: venis@venis.it. Il Titolare ha provveduto a nominare un Responsabile per la protezione dei dati che può essere contattato all’indirizzo rpd@venis.it.

 

Regolamento per la segnalzione di reati o irregolarità

Scheda progetto

Software per le segnalazioni anti corruzione

Modulo cartaceo per la segnalazione come predisposto da Anac