Salta al contenuto principale

Provvedimenti

Riferimenti normativi: articolo 22, comma 1, D.lgs. n. 33/2013 e art. 19 D.Lgs. 175/2016; 

Aggiornamento: Tempestivo ex art. 8 D.lgs.33/2013

 

1) Provvedimenti in materia di costituzione di società a partecipazione pubblica, acquisto di partecipazioni in società già costituite, gestione delle partecipazioni pubbliche, alienazione di partecipazioni sociali, quotazione di società a controllo pubblico in mercati regolamentati e razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche, previsti dal decreto legislativo adottato ai sensi dell'articolo 18 della legge 7 agosto 2015, n. 124 (art. 20  d.lgs 175/2016)

Estratto del Piano di razionalizzazione del Comune di Venezia

2) Provvedimenti con cui le amministrazioni pubbliche socie fissano gli obiettivi specifici, annuali e pluriennali, sul complesso delle spese di funzionamento, ivi comprese quelle del personale, delle società partecipate

 

- Obiettivi gestionali assegnati a Venis S.p.A. dal Comune di Venezia per l'anno 2021

- Obiettivi gestionali assegnati a Venis S.p.A. dal Comune di Venezia per l'anno 2020

- Obiettivi gestionali assegnati a Venis S.p.A. dal Comune di Venezia per l'anno 2019

- Obiettivi gestionali assegnati a Venis S.p.A. dalla Città metropolitana di Venezia per il triennio 2021-2023

- Obiettivi gestionali assegnati a Venis S.p.A. dalla Città metropolitana di Venezia per il triennio 2020-2022

- Obiettivi gestionali assegnati a Venis S.p.A. dalla Città metropolitana di Venezia per il triennio 2019-2021

Obiettivi sul complesso delle spese di funzionamento

 

​3) Provvedimenti con cui le Società a controllo pubblico garantiscono il concreto perseguimento degli obiettivi specifici, annuali e pluriennali, sul complesso delle spese di funzionamento

In questa sezione verranno pubblicati i provvedimenti con i quali la società intende perseguire gli obiettivi specifici, annuali e pluriennali, sul complesso delle spese di funzionamento che, in caso di contenimento degli oneri contrattuali, dovranno essere recepiti, se possibile, in sede di contrattazione di secondo livello.