Salta al contenuto principale

Premio Agenda Digitale 2018 a Venezia per Dime

Dopo il Premio Innovazione di Smau Padova 2016, il Premio ForumPA 2017 per il software Whistleblowing a Venis e per il progetto CZRM, il Premio Innovazione Smau 2017 per il nuovo sito web del Comune di Venezia, il Premio TM Forum 2017 a Nizza e il Premio DigitalMeet 2017 per Servizio Digitale Geo Imposta di Soggiorno, il 13 dicembre l’Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano ha assegnato alla città di Venezia il Premio Agenda Digitale 2018 per gli enti locali per il progetto DiMe.

Il premio, promosso dal Politecnico di Milano - Osservatori Digital Innovation, è stato consegnato alla Città di Venezia durante il convegno di presentazione dei risultati della ricerca dell’Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano, che si è tenuto il 13 dicembre a Milano. Giunto alla sua quarta edizione, il premio intende sostenere la cultura dell’innovazione digitale in Italia, generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle migliori esperienze di digitalizzazione, premiare e dare visibilità alle aziende e alle PA italiane più innovative e contribuire ai processi di ricerca dell’Osservatorio. Una giuria qualificata di 18 componenti ha valutato le 84 candidature e scelto i 9 progetti finalisti, 3 per ciascuna sezione. Venezia è stata premiata a pari merito con la Provincia di Brescia. 

“DiMe” è una piattaforma CRM multicanale per l’erogazione digitale e telefonica dei servizi pubblici dell’intera città.   
 
Nell’ambito del progetto Citizen Relationship Management (CzRM) finanziato con risorse PON Metro, il Comune di Venezia, attraverso Venis S.p.A., ha sviluppato la piattaforma multicanale “DiMe” con l’obiettivo di realizzare un unico punto di accesso dei cittadini a tutti i servizi pubblici della città in modalità “self-service” da smartphone, tablet, computer ed, dal 2019, anche con un canale telefonico dedicato.

DiMe (dime.comune.venezia.it) permette di fruire direttamente di tutti i servizi pubblici della Città, in maniera integrata e semplice, permettendo agli utenti di risparmiare tempo evitando file agli sportelli, di dover rispettare orari e di doversi spostare da casa o dall’ufficio.

“Oltre a molti servizi anagrafici, fra cui i certificati e il cambio di abitazione, la verifica, calcolo e pagamento delle posizioni COSAP per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e delle posizioni CIMP per l’installazione di strumenti pubblicitari e la verifica di Venezia Unica/City Pass - spiega Alessandra Poggiani direttore generale di Venis S.p.A. -  sono disponibili molti altri servizi dall'iscrizione al servizio informativo maree,  alla consultazione e scarico bolletta servizio idrico e  autolettura contatore idrico, all'iscrizione al controllo di vicinato,  alle segnalazioni su illuminazione pubblica,  manutenzioni stradali,  decoro e verde, oltre a orari e informazioni sul trasporto pubblico. 

Attraverso l’accesso autenticato tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è possibile offrire servizi personalizzati e tracciare le interazioni cittadino-città per offrire livelli di servizio sempre più elevati.