Skip to main content

A DiMe il Premio Nazionale per l’Innovazione

Lunedì 4 marzo la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha conferito al Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, accompagnato dal Consigliere Delegato Luca Battistella e dal nostro Amministratore Unico Paolo Bettio, il Premio Nazionale per l’Innovazione X Edizione - 2018 per il progetto “Piattaforma di CzRM multicanale DIME” che costituisce "l’esemplare utilizzo delle tecnologie digitali come leva di trasformazione del rapporto cittadini – enti locali e la semplificazione della fruizione, semplice e integrata, dei servizi pubblici da parte dei cittadini".

DiMe (dime.comune.venezia.it) permette infatti l’utilizzo diretto di tutti i servizi pubblici della Città, facendo risparmiare tempo ed evitando file agli sportelli, limitazioni di orari e spostamenti da casa o dall’ufficio.

Un ulteriore riconoscimento per il Comune di Venezia, che già nei mesi scorsi aveva ottenuto altri premi a livello nazionale, e un motivo di orgoglio per Venis, che lavora costantemente per la trasformazione digitale della città di Venezia.

Istituito su concessione del Presidente della Repubblica Italiana, il “Premio dei Premi” viene assegnato ai “campioni” che durante il 2018 hanno realizzato innovazioni eccellenti di prodotti o processi in pubbliche amministrazioni, imprese industriali e di servizi, banche, studi di design, start-up accademiche.

“Venezia eccellenza italiana nell'innovazione – ha dichiarato il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro -. DiMe, che tradotto in italiano significa ‘Dimmi’, è un nome simpatico per una piattaforma che ha il chiaro intento di ascoltare e stare vicino ai cittadini, dando risposte sempre più dirette, trasparenti e veloci, in particolare per i più giovani. Un risparmio di tempo per gli utenti e un’azione di efficientamento e sburocratizzazione della macchina amministrativa. Un premio che voglio condividere con tutti i dipendenti di Venis e del Comune di Venezia e con coloro che hanno lavorato insieme a noi per arrivare a questo grande risultato”.

“Si accorciano le distanze tra cittadino e amministrazione pubblica – ha commentato il consigliere delegato alla Smart City, Luca Battistella - Questa piattaforma è un pezzo fondamentale del nostro programma di innovazione digitale, che permette di ricevere servizi su tutti i device disponibili senza per forza recarsi ad uno sportello. Con questo progetto portiamo la Città tra i primi posti in Italia nell’innovazione tecnologica della Pubblica amministrazione”.

“Un grande risultato di squadra e di sinergia tra tutte le società partecipate del Comune di Venezia - ha dichiarato l’amministratore unico di Venis, Paolo Bettio - Oltre ai già 42 servizi attualmente attivi, tra cui molti di tipo anagrafico, entro la fine dell’anno verranno attivati anche i servizi scolastici e di prenotazione del Ferry Boat. Un obiettivo, quello della digitalizzazione dei servizi pubblici in città, che passo dopo passo stiamo sempre più concretizzando”.