Skip to content

Anche alla Giudecca arriva la banda ultralarga comunale

20/04/2018

È stato attivato nei giorni scorsi da Venis Spa il collegamento in fibra dell’isola della Giudecca alla rete comunale, precedentemente realizzato tramite ponte radio.

Dopo il Lido di Venezia, dove la fibra ottica comunale è arrivata nel luglio scorso, permettendo connettività veloce anche wifi in tutta la zona della Mostra del Cinema e della Darsena, anche alla Giudecca sarà ora possibile erogare servizi di rete pubblica ad alte prestazioni come ad esempio videosorveglianza, VoIP, telepresence, Wi-Fi, che prima erano limitati dalla ristrettezza della capacità di banda del ponte radio.

L'intervento è stato possibile grazie ad un accordo stipulato la scorsa estate tra Comune e Open Fiber, grazie al quale, nell'ambito della realizzazione di un attraversamento sottomarino del canale della Giudecca tra San Basilio Sacca Fisola, Open Fiber ha messo a disposizione alcune fibre che sono state collegate direttamente alla dorsale della Rete comunale.

“Grazie all’accordo con Open Fiber - ha commentato il consigliere delegato alla Smart City, Luca Battistella - una nuova porzione importante della Città antica è connessa alla Banda larga, rendendo più efficienti i servizi comunali che necessitano di una connessione dati. L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di sfruttare gli interventi di infrastrutturazione degli operatori privati per collegare, senza oneri aggiuntivi, sedi prima non raggiunte dalla rete in fibra ottica del Comune di Venezia”.

“La rete comunale pubblica di Venezia gestita da Venis è fra le più estese di Italia, e garantisce efficenza e velocità di connessione alle circa 100 sedi del Comune di Venezia, dislocate su un territorio di oltre 400 km2. Ma la rete comunale non serve solo all’efficienza del Comune, ma anche a promuovere la cittadinanza digitale. Sono 280 gli hot spot wifi che garantiscono connettività ad alta capacità gratuita ai residenti dell’intero comune e che pianifichiamo di aumentare ancora nel corso del 2018.”